miele d'arancio è un alimento ricco di vitamine ed antiossidanti, che molto spesso viene utilizzato per scopi curativi, estetici e come valido dolcificante naturale. Si tratta di una varietà di miele facilmente reperibile nel Sud del nostro Paese, soprattutto in Sicilia, dove abbondano le coltivazioni degli agrumi. Questo miele unifloreale, noto anche per le sue proprietà e benefici, si riconosce subito per l'intenso odore di zagara, ovvero i fiori degli agrumi dai quali esso viene ricavato. 

 

Il miele d'arancio, composto in prevalenza da fruttosio, acqua, glucosio e altre sostanze benefiche, può essere assunto da tutti per ripristinare il proprio benessere psicofisico. Il miele ricavato dal nettare degli agrumi si presenta con una tipica colorazione molto chiara o ambrata ed un odore molto delicato e piacevole. Con il passare del tempo il miele d'arancio, prodotto naturale molto dolce dal retrogusto acre, può assumere un gusto più fruttato ed intenso simile alle confetture di arance. Per quanto riguarda la sua consistenza, va precisato che tale miele tendente al fruttato si presenta allo stato fluido, ma dopo alcuni mesi si cristallizza naturalmente, per cui per renderlo nuovamente fluido occorre scaldarlo facendo attenzione a non esagerare altrimenti perderebbe le sue naturali virtù curative.

Tra le proprietà più significative del miele d'arancio, troviamo l'azione anti-invecchiamento, grazie al suo elevato contenuto di sali minerali e vitamine, specie la vitamina B12. Esso, infatti, svolge un efficace azione anti radicali liberi in grado di rallentare l'invecchiamento cellulare; inoltre possiede anche un ottimo potere calmante e sedativo, per cui è un valido rimedio contro l'insonnia, il mal di testa, gli stati nervosi e l'ansia. Il miele d'arancio, per via del suo potere cicatrizzante è particolarmente indicato per alleviare i sintomi delle ulcere, oltre ad esercitare un ottimo potere depurativo, quindi si può assumere dopo i pasti magari diluito in acqua per depurare l'organismo.

Il miele di fiori d'arancio vanta forti proprietà antimicrobiche naturali che lo raccomandano per una varietà di usi come la guarigione delle ferite, il miglioramento dell'aspetto delle cicatrici da acne, il trattamento delle infezioni del tratto respiratorio e la riduzione del carico batterico. Le proprietà antimicrobiche del miele spiegano anche perché viene impiegato per il trattamento dell'infezioni in combinazione con altri ingredienti come lo zenzero o la propoli, in sostituzione dei farmaci antibiotici. Ciò che rende il miele d'arancio così ricco di proprietà antimicrobiche è il loro contenuto di perossido di idrogeno, seguito dal loro pH acido e un basso contenuto di umidità.

L'azione lenitiva del miele d'arancio, così come altre varietà di miele, è attribuita sia alla consistenza densa e viscosa che alla sua azione antimicrobica. La particolare consistenza del miele d'arancio lo rende aderente alle membrane mucose, formando un rivestimento protettivo che protegge dagli elementi nocivi e permette alle membrane mucose di guarire, riducendo allo stesso tempo l'infiammazione e l'irritazione. Per il sollievo da gastrite e ulcera gastrica, si consiglia di assumere 1-2 cucchiai di miele crudo, non trattato e non riscaldato e di posticipare o bere qualcosa per almeno 30 minuti a 1 ora. Il miele si consuma al risveglio al mattino a stomaco vuoto.

Miele di Arancio

€ 10,50Prezzo